Accueil

 

Opinione comune contro testa pensante

MELMAN Charles
Date publication : 05/03/2018
Dossier : Traduction éditoriaux

 

Il dibattito suscitato dalla sorte degli immigrati nell’opinione comune – dibattito che oscilla fra integrazione (con il mantenimento dei costumi originari nell’ambito di un tollerato comunitarismo) e assimilazione (rinuncia all’origine e adozione della nuova cultura) – è senza speranza. È infatti imperniato su una relazione con il Nome-del-Padre che non lascia altra scelta da quella dell’esaltazione o del tradimento. In entrambi i casi ne discende uno spostamento dell’istanza in questione dal Reale – ove essa alimenta una raffigurazione enigmatica – alla realtà – in cui assume l’ottusa facies di quanti sono supposti rappresentarla. La paranoia generalizzata, indotta, autorizzata a qualsivoglia abuso sul nemico, diventa regola civile mentre il timorato piccolo borghese riveste i panni dell’eroe nazionale.

Il ritorno di questo terribile spettacolo minaccia un’Europa scombussolata dalle ondate di migranti.

Come può la psicanalisi far intendere la voce della ragione?

(continua)

Ch. Melman

22 febbraio 2018

 

Traduzione : Janja Jerkov

Espace personnel